Variazione di “Clafoutis”

L’origine di questo dolce è francese  originario della regione del Limousin. Il suo nome deriva dall’occitano “clafotis” e più precisamente dal verbo “clafir” che significa riempire. Il classico “Clafoutis” è fatto di ciliegie nere annegate in una pastella a base di uova latte e farina. In realtà ne esistono molte varianti sia dolci, in cui si usano diversi tipi frutta come pere, mele, albicocche, more, frutta secca, fichi ecc., che salate. Le signore francesi che cucinano spesso questo dessert vengono chiamate “clafouteuses” . Questo è un dolce che si adatta benissimo ad essere preparato in estate perché è molto semplice e veloce da realizzare ed è ottimo freddo. Qui ve lo propongo con pesche prugne e cocco.

Ingredienti :

400 g. di pesche
150 g. di prugne
3 uova
60 g. di zucchero
1 pizzico di sale
250 ml di latte
100 g. di farina 00 q.b.
30 g. di farina di cocco
1 stecca di vaniglia
1 cucchiaio di cognac
buccia grattugiata di 1 limone
scaglie di cocco essiccate q.b.

Procedimento:

  1.  Sbucciate le pesche liberatele dal nocciolo e fatele a pezzi non troppo piccoli poi mettetele in una ciotola e cospargetele con poco succo di limone allo stesso modo trattate le prugne ( potete utilizzare sia quelle fresche che secche – le dosi della frutta si riferiscono al prodotto senza nocciolo) ) aggiungendole alle prime, unite anche scaglie di cocco disidratato.
  2. In un’ altra ciotola sbattete le uova unitevi lo zucchero, le farine, il sale, il latte, i semi di vaniglia, la buccia del limone grattugiato e il cognac.
  3.  Ungete di burro una teglia rotonda poi cospargetela di zucchero, sistemate sul fondo i pezzi di frutta in maniera omogenea e poi coprite il tutto con il composto di uova.
  4.  Infornate il dolce a 180° per 45 minuti. Trascorso il tempo sfornate lasciate raffreddare potete servirlo tiepido o freddo con una spolverata di zucchero a velo o con farina e scaglie di cocco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *