Carbonara di bucatini

E’ un primo piuttosto veloce da cucinare, ricco di gusto e non solo per cui può costituire senza dubbio anche un piatto unico .
L’origine di questo piatto è incerta. Alcuni sostengono che sia stata ideata nel Lazio: in particolare il suo nome deriverebbe da un “carbonaro” cioè¨ uno spazzacamini che, abbandonata la propria attività , aprì una osteria a Roma proponendo questa ricetta. Secondo altri la “carbonara” sarebbe nata alla fine della 2° guerra mondiale  con l’arrivo degli americani in Italia, infatti si cominciò a vederla menzionata dopo la liberazione di Roma del 1944  quando comparve il bacon insieme alle buste liofilizzate di uova portate dalle truppe USA. Secondo altri ancora  la carbonara sarebbe invece l’evoluzione del “cacio e ova” di origine laziale e abruzzese e prenderebbe il nome dai boscaioli che andavano sugli appennini a fare carbone con la legna: in effetti la vera ricetta prevede non certo l’uso del bacon o pancetta affumicata ma il guanciale cioè la guancia del suino con alta quantità  di muscolo e bassa quantità di grasso pregiato.

Ingredienti per 4 persone:

per il condimento:

3 uova
200 g. di guanciale
50 g. di pecorino
50 g. di parmigiano
1/2 cipolla (facoltativo)
1/2 bicchiere di vino bianco secco
olio e.v.o. q.b.
sale q.b.
pepe
prezzemolo (facoltativo)

per la pasta:

350 g. pasta di semola di grano duro:
bucatini/spaghetti

Procedimento:

  1. Affettate sottilmente la cipolla e riducete a dadini il guanciale poi ponete il tutto in una padella e lasciate rosolare il tutto in poco olio.
  2. Quando la cipolla e il guanciale avranno raggiunto una leggera doratura, versate nella padella il vino bianco che dovrà  evaporare lentamente.
  3. In una terrina battete le uova come per la frittata e aggiungete il parmigiano ed il pecorino grattugiato e se volete il prezzemolo finemente tritato ed il pepe.
  4. Cuocete la pasta in abbondante acqua con pochissimo sale . Una volta giunta al punto giusto di cottura scolatela e versatela nella padella dove aggiungerete le uova, fate cuocere a fuoco dolce mescolando.
  5. Quando si sarà  leggermente rappreso il condimento di uova spegnete il fuoco e servite la carbonara calda e  buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *