Fritto di alici

Se avete un po’ di tempo e pochi soldi correte al mercato e comprate un po’ di alici fresche per farne una sfiziosissima frittura. Il termine alice deriva dal latino hallex, che indicava una salsa simile al garo fatta con interiora fermentate di pesce. L’acciuga, detta anche alice, è un pesce diffuso in tutto il Mediterraneo, nell’Atlantico e nel Baltico ed appartiene alla categoria del pesce azzurro. Le acciughe vivono in branchi e si nutrono di crostacei e piccoli pesci. Una alice fresca si riconosce dall’odore delicato e gradevole, dall’aspetto brillante del corpo, dalle carni sode con squame aderenti, dal colorito rosaceo delle branchie e dall’occhio vivo e sporgente. Sono ricche di grassi omega 3 e proteine. Le loro carni sono particolarmente gustose e indicate specialmente per la frittura che qui vi propongo con entusiasmo.

Ingredienti:
½ Kg. di alici fresche
farina 0
olio di girasole
sale q.b.

Procedimento:

  1.  Pulite le alici togliendo la testa e la lisca poi lavatele e asciugatele.
  2.  Passate le alici nella farina, a parte fate riscaldare l’olio ed una volta raggiunta la temperatura (170°) friggete le alici.
  3. Servitele calde con un poco di sale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *